Tutto quello che c’è da sapere per diventare un volontario VisPO

Cos’è VisPO?

VisPO prevede attività di volontariato per 230 ragazze e ragazzi tra i 18 e i 30 anni che vivono in Piemonte (o nelle vicinanze), sulle sponde del Po piemontese e dei suoi affluenti, più un progetto pilota per 20 volontari ungheresi, che saranno gestiti da ERI (European Research Institute) Ungheria sul Danubio.

I volontari faranno parte anche degli European Solidarity Corps, una novità a livello europeo che sta partendo adesso e sarà potenziata nei prossimi anni (visita il sito per saperne di più)

Vispo

Quali sono le attività di volontariato previste dal progetto VisPO?

Le attività di volontariato previste dal progetto sono:

  • Organizzazione e partecipazione ad attività di TEAM BUILDING per la pulizia delle sponde dei fiumi
  • Organizzazione e partecipazione a CONFERENZE sul tema e PERCORSI FORMATIVI sulle acque fluviali come risorsa ambientale, ludico-sportiva, e turistica per le scuole medie e superiori e università
  • FORMAZIONE pratica e teoria su ecosistemi fluviali, attività di protezione civile e tecniche di campionamento delle acque (sarà tenuta da Legambiente e da ARPA PIEMONTE e una parte sarà svolta in lingua inglese)
  • Contributo alla DEFINIZIONE DI ALCUNI OBIETTIVI del progetto (es. questionari per i volontari, questionari per gli stakeholder, redazione articoli, ricerca di buone pratiche internazionali contro l’inquinamento fluviale da macroplastiche)
  • Per 60 volontari ci sarà la possibilità di partecipare a iniziative in CANOA con la relativa formazione (20 per ciascuna delle 3 iniziative organizzate nei 3 anni)
  • Per 5 volontari ci sarà la possibilità di partecipare ad uno SCAMBIO DI BUONE PRATICHE Italia-Ungheria

 

Sono previsti benefit per i volontari VisPO?

Certo! Per i volontari non è previsto l’alloggio, ma sono previsti sia rimborsi per i viaggi oltre i 10 km dalla propria abitazione e i pasti nelle giornate di attività in cui sono necessari. Le attività e gli spostamenti saranno concordati dai volontari con il loro referente territoriale.

Per le attività che lo richiedono i volontari saranno dotati di dispositivi di protezione.

Alla fine del percorso verrà rilasciato un attestato di partecipazione agli European Solidarity Corps e alle attività svolte.

 

Qual è l’impegno richiesto a ciascun volontario VisPO?

Il minimo delle ore di volontariato richieste dal progetto sono 168 e saranno da svolgere in circa 42 giorni entro la fine del progetto che sarà il 31 dicembre 2020.

In media quindi ciascun volontario svolgerà 4 ore di volontariato al giorno nelle 42 giornate previste nei 3 anni.

Questa flessibilità ci permette di andare incontro a esigenze particolari dei volontari come esami universitari, lavoro, partecipazione a programmi Erasmus, SVE e soggiorni prolungati all’estero.

 

Dove si svolgerà VisPO?

In Italia il progetto si svolgerà in diverse aree del Piemonte e per questo chiediamo che i volontari siano disponibili a svolgere una parte delle ore in aree piemontesi diverse da quelle di loro provenienza.


Diventa volontario!

Che ne pensi… Vuoi iscriverti a VisPO? 

Fantastico! Ecco qui i 2 step da seguire…

  1. Registrati sulla pagina delle volontarie e dei volontari Vispo
  2. Segui la procedura e completa l’iscrizione -> Clicca QUI

Fatto? 

Grazie!

 

Ora che ti sei iscritto cosa succede?

Si parte!

Nel giro di qualche giorno verrai messo in contatto con il referente VisPO sul tuo territorio con cui concorderai le attività da svolgere insieme alla tua squadra

More about wp_890180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *